Ricetta per San Valentino

***** C'è sempre “scampo” ! Anche a S. Valentino... *****

Ormai da qualche giorno la città è in pieno fermento amoroso.

 

È un'invasione di palloncini, nuvolette, rose e rosette, tanta pubblicità e infiniti cuori e cuoricini!

 

Forse è questo eccesso di sovra-esposizione dell'amore a “tutti i costi” in questi tempi di spread altalenante che prima sale e poi scende, che rende alcuni un po' nervosetti o addirittura in uno stato di ansia da prestazione!

Proprio in tema di ansia da prestazione, la mia mail è stata recentemente inondata da richieste per avere i migliori consigli su come realizzare la “cena perfetta” preludio poi della “serata perfetta”.

 

Infatti è diffusa convinzione che lo stesso ravanello croccante, la capasanta gratinata o il pomodoro grigliato di tutte le altre sera in cui erano già riusciti a far fare la hola alle papille gustative di chi li aveva assaporati, solo se serviti in una certa data di metà Febbraio, potevano trasformarsi per chi sa quale vaga alchimia, in potenti afrodisiaci e filtri d'amore più di corni di rinoceronte nero o unghie di tigre in estinzione!

 

A tutti gli appassionati del genere consiglio la lettura di Afrodita di Isabel Allende.

 

Comunque incuriosita da tutto questo bramare...ho fatto un piccolo sondaggio nella mia cerchia di amici (le cavie perfette di ogni mia “indagine di marcato”) ed ho facilmente trovato:

 

quelli che “È da ferragosto che sto elaborando un menù di 7 portate perchè ho la speranza poco segreta di trovare finalmente il solitario nel bicchiere” (del quanto mai necessario digestivo di fine cena!!).

Quelli che “Ma io il giorno dopo lavoro e al massimo potrei condividere una romantica camomilla ma è molto meglio rimandare direttamente alla discoteca di venerdì”.

Quelli che “Andiamo a mangiare da mammà” che però vengono ben controbilanciati da quelli che “Ho chiesto alla mia segretaria di prenotare al cinese”.

Ma ci sono anche esponenti del fenotipo Homer Simpson, ovvero quelli che“Perchè mi chiedi della mia cena di martedì? Ancora non so cosa mangerò lunedì! Aspetta ora che mi ci fai pensare mi sembra sia una data particolare... ma no, non mi viene in mente nulla...”

 

Io vi do semplicemente la mia versione:

 

4 carciofi

4 code di scampi

1 limone

2 foglie di alloro

3 chiodi di garofano

2 dl di vino bianco secco

1 arancia non trattata

2 cucchiai di semi di sesamo

olio

sale e pepe.

 

Fate fare la siesta in acqua acidulata ai quattro fiori pungenti dopo averli ripuliti dai petali spinosi più esterni e dopo averli privati anche del morbido fieno più interno. Poi tuffateli in un grande calderone nel quale starà già sobbollendo una pozione di alloro, chiodi di garofano, vino bianco e un pizzico di sale per un sabba di sapori e di odori di circa dieci minuti (tirate fuori gli ortaggi ancora un po' al dente).

 

Intanto iniziate a pre-riscaldare il forno a centottanta gradi.

 

Nel frattempo scavate e rubate segretamente la polpa interna dei carciofi e tritatela grossolanamente insieme alle code dei real-crostacei. Insaporite questa mistura alchemica con un po' di sale e pepe e soprattutto abbondate con la pioggia rossa della buccia grattugiata di un'arancia biologica non trattata e poi usate questo composto per riempire nuovamente la pancia dei ghiotti fiori spinosi.

 

Cospargeteli lungo i bordi di semi di sesamo e premete un po' con le dita per farli ben aderire.

Sistemateli in una teglia ben oleata e passateli, con un ultimo giro d'olio, per quindici minuti nel forno che ormai troverete già ben caldo.

 

Servite in un piatto da portata dal colore dell'ardesia e decorate con boccioli di fettine d'arancia.

 

Non stressatevi.

Passate una bella serata e se la condividerete con la vostra compagna o con il vostro compagno, semplicemente prestate loro la giusta attenzione. Divertitevi a cucinare insieme.

Pasticciate.

Ripulirete a San Faustino. Vestitevi carini ma senza sta-fare, sentitevi solo a vostro agio.

Corteggiatevi.

Guardatevi e incuriositevi all'altro.

 

Stappate insieme una bottiglia di Taburno Falanghina da servire fresco, preferibilmente ad una temperatura tra gli otto e i dieci gradi.

Brindate.

Scegliete questo bianco asciutto e dalla struttura delicata con discreta consistenza e buona acidità e che si accompagna benissimo ai piatti con crostacei e verdure.

 

Questo vitigno autoctono della nostra regione coltivato fin dall'epoca romana sia nella zona dei Campi Flegrei che soprattutto nel Sannio, deve il suo nome all'antico metodo di coltivazione detto proprio a “falange” e cioè con i tralci legati a pali di sostegno.

 

Anche i carciofi sono piante spontanee originarie del bacino del Mediterraneo e oggi ampiamente coltivate nell'Italia isolana e meridionale, oltre ad essere assai gustosi, possiedono anche interessantissime proprietà terapeutiche poiché apportano numerosi benefici a fegato e reni.

 

I crostacei sono un'ottima fonte di vitamine del gruppo B e di minerali come ferro, calcio e selenio (potreste sostituire gli scampi con gamberoni reali o mazzancolle più economici e più diffusi nel mare nostrum).

 

E allora regalatevi a vicenda questo bouquet di fiori della salute, assaporateli un petalo alla volta nell’intimità degli occhi negli occhi.

La cottura leggera servirà anche a non appesantirvi per il programma previsto per il resto del pasto e della serata.

 

Gustatevi a poco a poco la sorpresa racchiusa nel pacchetto regalo interno alla vostra squisita cenetta e troverete che c'è sempre scampo! Anche a San Valentino... e magari tra un sorriso e una risata e persino afrodisiaco

 

Liberata Morra

 

ricette del benessere

Visita Virtuale nella Scuola

Danza per bambini a Napoli
Corsi di Modern a Napoli
Corsi di Passo a due a Napoli
Corsi di Repertorio a Napoli
Corsi di Flamenco a Napoli
Urban Dance School Napoli
Corsi di Hip Hop a Napoli
Corsi di breakdance a napoli
KnèF Street Dance
Body Flyng Napoli
Corsi di Pilates a Napoli
Corsi di Yoga a Napoli
Corsi Danza del Ventre
Corsi di Karate a Napoli
Corsi di Tai Chi a Napoli
Acro Yoga a Napoli
Corsi di recitazione e Teatro a Napoli
Lezioni di Canto a Napoli
Instagram
Saggio di Danza Artwell Ballet School 2016
Saggio di Danza Artwell Ballet School 2015
Saggio di Danza Artwell 2014
Saggio di Danza Artwell 2014
Saggio di Danza Artwell 2012
CourseForMe